Trani
20
moderate rain

More

Social Media

Light
Dark

PARLIAMONE CON: “Sindromi influenzali: sintomatologia, profilassi e trattamento”

 

Ritornato dopo una breve sosta l’appuntamento televisivo dell’OPI BT sul Canale 77 del DDT, per la discussione, comunicazione ed approfondimento di tematiche professionali rivolte all’interesse del cittadino e della salute.
Ospite in studio il Consigliere OPI BT, dott. Michele CALABRESE, che ha curato in occasione dell’approfondimento giornalistico “Parliamone con….” in onda su Teleregione di Sindrome para-influenzale, sintomatologia, profilassi ed indicazioni terapeutiche.
“Quella televisiva è stata una iniziativa pienamente condivisa dal nostro ordine professionale e dalla nostra comunità professionale.
L’infermiere riveste un ruolo cruciale nell’educazione sanitaria, cosi come nelle fasi di prevenzione delle malattie trasmissibili, come ad esempio l’Influenza stagionale” chiosa il Presidente dell’Ordine degli Infermieri OPI BT, dott. Giuseppe PAPAGNI concludendo “il nostro è un impegno costante al servizio del benessere del cittadino e dei suoi bisogni di salute”.
In chiusura c’è stato spazio per un breve incipit relativo sia alle aggressione degli operatori sanitari nei Pronto Soccorso che per lo stato di agitazione degli Infermieri per riconoscimenti contrattuali, adeguati alle responsabilità e ai percorsi di formazione, ancora tardivi ad essere concretizzati.
La relazione professionista-cittadino ha il suo continuum in occasione di spazi debitamente dedicati all’educazione sanitaria. È fondamentale, per rispondere ai bisogni di cura complessi in continua e rapida evoluzione, utilizzando come cardine del sistema salute l’informazione e la comunicazione.
Essi sono componenti essenziali che vanno a delineare un percorso che ciascuno di noi deve intraprendere/apprendere, metabolizzare, fare suo e sentire dentro di sé nell’essere e nell’agire quotidiano. Un percorso che guida, aiuta, indirizza e accompagna l’infermiere nel suo essere espressione della scienza e della professionalità vicine all’assistito, ai suoi bisogni, alle sue necessità anche sociali.
La prevenzione, la cura, la riabilitazione, l’ospedale, il territorio, sono dunque categorie di attività e non più luoghi definitori delle azioni professionali infermieristiche. Un concetto di salute che, avendo superato i livelli quantitativi, muove verso le dimensioni qualitative e di personalizzazione. A tal proposito l’Organizzazione delle Nazioni Unite utilizza opportunamente il termine benessere come concetto globale di salute del singolo e della comunità.

Opi Bat