More

Social Media

Light
Dark

Aeroporto di Bari: attiva dal 1 febbraio un’ambulanza fissa h24 attrezzata anche per pazienti obesi

La Asl Bari e Aeroporti di Puglia hanno attivato un servizio di 118 bariatrico per il trasporto e soccorso urgente di passeggeri e operatori infortunati che richiedano l’impiego dell’ambulanza da un luogo all’altro all’interno dell’aeroporto o verso una struttura ospedaliera pugliese.

Il servizio e’ stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa allo scalo barese: “Pochi aeroporti in Italia sono dotati di questo servizio unico in Puglia – ha dichiarato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – che ha una triplice finalita’: assicurare una postazione di 118 in aeroporto per le procedure di emergenza, coprire un’area comprendente Bari e molti comuni limitrofi finora scoperta da una postazione di emergenza/urgenza ed attivare un’ambulanza dedicata ai pazienti bariatrici che attraverso un sistema automatizzato possono essere assistiti e soccorsi in tutta sicurezza”.

A bordo dell’ambulanza bariatrica operano un infermiere esperto in gestione delle emergenze e tecniche di rianimazione e un autista soccorritore, presenti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, compresi i festivi, per garantire il primo soccorso in emergenza nell’area aeroportuale.

L’ambulanza e’ l’unica presente in Puglia ad essere attrezzata per fronteggiare gli interventi assistenziali per pazienti obesi. È dotata di un sistema tecnologico avanzato che consente di sollevare e trasportare i pazienti in tutta sicurezza, attraverso una barella automatizzata capace di contenere persone fino a 300 chili di peso.

Gli operatori possono avvalersi inoltre di una sedia motorizzata per i trasporti difficili studiata con un sistema di cingoli per permettere ai pazienti obesi di essere spostati con maggiore facilita’ evitando anche ai soccorritori sforzi eccessivi.

La nuova ambulanza e’ inoltre dotata di tutti i dispositivi necessari per rilevare e monitorare i valori parametrici dei pazienti e di un sistema di cardiologia telematica. L’infermiere puo’ infatti eseguire una traccia elettrocardiografica a 12 rilevazioni che viene visualizzata attraverso il tablet dalla control room del Policlinico, dove il cardiologo di guardia rinvia in tempo reale il referto con la diagnosi elettrocardiografica, in modo tale da mettere in sicurezza il paziente e assicurare un intervento tempestivo in ospedale in caso di necessita’.

La nuova postazione bariatrica contribuisce ad aumentare la sicurezza sanitaria aeroportuale. La collaborazione tra Aeroporti di Puglia e 118, è un’ulteriore conferma di come la cultura dell’assistenza sanitaria di primo intervento e soccorso sia centrale rispetto al tema della sicurezza aeroportuale strettamente legata all’attività dell’emergenza sanitaria dedicata ai passeggeri in transito nei nostri scali pugliesi.